JWR Yamaha: Kevin Strijbos

JWR Yamaha Racing è felice di poter confermare di aver siglato il sei volte vincitore di Gran Premi, Kevin Strijbos, in vista del campionato mondiale FIM Motocross del 2019. Il trentatreenne è pronto a unirsi alla squadra supportata da 24MX dopo un infortunio che lo ha lasciato al quattordicesimo posto della classifica finale della serie.

Strijbos e JWR Yamaha Racing sono impegnati in tutti i round europei del Campionato Mondiale FIM Motocross e cercheranno anche di competere nelle due gare cinesi, Shanghai e Hong Kong, che saranno i round cinque e sei. GYTR sosterrà lo sforzo e il mezzo che pilota userà in tutto il mondo. Strijbos potrà inoltre avvantaggiarsi del nuovo workshop, con sede in Belgio, che la squadra avrà a sua disposizione.

Il campionato mondiale FIM Motocross 2019 inizierà il 10 marzo in un luogo che non è stato annunciato. La serie affronterà quindi eventi nel Regno Unito e nei Paesi Bassi. JWR Yamaha Racing rimarrà fedele alle proprie radici anche quando inizierà la nuova stagione; e Kevin Strijbos cercherà la gloria anche nella classe MX1 nel campionato svedese.

Kevin Strijbos: "Sono davvero felice di unirmi al team JWR Yamaha Racing. È una squadra giovane e dinamica e cercherò di aiutarli con la mia esperienza, se necessario. Non vedo l'ora di guidare la Yamaha 450F, perché ho sentito dire molte cose positive sulla moto. Non vedo l'ora di guidarla! Sembra che il cerchio si chiuderà; ho iniziato la mia prima stagione MXGP su una Yamaha 125 nel 2001 e sembra che la chiuderò di nuovo su una Yamaha. Naturalmente, farò del mio meglio il prossimo anno per ottenere i migliori risultati possibili."

Johan Westermark (Team Manager): "È un enorme passo avanti per JWR Yamaha Racing per affrontare i diciassette round del campionato mondiale FIM Motocross nel 2019 e non riesco a pensare a un pilota migliore con cui farlo. Anche se Kevin ha dovuto fare i conti con infortuni in questa stagione, è stato abbastanza chiaro che ha ancora la velocità per correre in testa al gruppo e lottare per posizioni tra i primi cinque. Non vediamo l'ora di dargli gli strumenti per fare esattamente questo."

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni