Consigli per i Manager: MX Fantasy

· 3 tempo di lettura

Gioca a Fantasy MX Manager per vincere i vouchers di 24MX. Clicca qui!

Il Campionato del Mondo FIM di motocross 2019 impreziosirà la storica struttura di corse su strada di Imola, in Italia, per il quindicesimo round di diciotto, in questo fine settimana. C'è ancora molto da discutere, dato che alcuni piloti rientrano da un infortunio e altri tentano di dimostrare il loro valore in anticipo rispetto a un periodo di mercato frenetico. Questi fattori sono destinati a influenzare i team di Fantasy MX Manager, quindi è meglio prepararsi. Prepararsi a fallire o fallire a prepararsi. Boh, il proverbio dice qualcosa del genere comunque.

Di solito rivolgo la mia attenzione a coloro che costano circa € 350.000 e poi baso la mia squadra su quello. È solo una strategia che mi dà la massima sicurezza e mi aiuta a dormire la notte. Questa volta, tuttavia, non ci sono piloti di quella fascia media che solleticano davvero la mia fantasia. Un pilota come Glenn Coldenhoff è troppo poco costante per fidarsi e ragazzi come Max Anstie e Jeremy Seewer sono troppo costosi. È quasi come se la persona che stabilisce la scala dei prezzi lo facesse con l'unico obiettivo di spingermi fuori dalla mia comfort zone. Questo è il momento migliore per scuotere le cose, dato che il numero di gare rimanenti sta diminuendo a un ritmo allarmante.

Sembra che un'ottima opzione sarebbe quella di accumulare un sacco di chip nella divisione MX2. Andare con ragazzi come Shaun Simpson (€ 200.000) e Tommy Searle (€ 150.000) nella classe regina fornirebbe una buona opportunità per guadagnare punti decenti, lasciandoti anche abbastanza budget per correre verso la gloria in MX2. Kevin Strijbos, Jordi Tixier (che stranamente si sono ripresi nella sabbia senza fondo di Lommel) e Brian Bogers, si aggirano intorno a un prezzo simile e potrebbero potenzialmente entrare nella top ten. Il terreno duro italiano dovrebbe favorire Tixier e i suddetti piloti inglesi.

Se spendi circa € 350.000 in MXGP, firmare Jorge Prado nella classe MX2 è una mossa ovvia. Farlo ti lascerebbe comunque con € 250.000 da spendere per un ragazzo come Dylan Walsh, che dovrebbe eccellere sul layout pieno di salti. Ci sarebbero ancora € 50.000 da puntare su una squadra o un costruttore, quindi è una strategia che può funzionare. Non ho dubbi sul fatto che spendere così tanto denaro per Prado sia utile solo se offre anche i quindici punti bonus offerti. Prado può farlo, ma ci sono stati anche casi in questa stagione in cui non è riuscito a ottenere il massimo dei punti.

Non c'è davvero un'altra opzione sicura nella classe MX2, poiché tutti gli altri tendono ad essere meno costanti. Tom Vialle (€ 450.000) dovrebbe ben figurare in questo fine settimana ed ha anche un ottimo rendimento nel prendere punti bonus. Thomas Kjer Olsen (400.000 €) ha un grande valore, anche se anche lui non è riuscito a mettere insieme risultati regolari nell'ultimo mese. Henry Jacobi (€ 350.000) è probabilmente il più allettante, in quanto sembra avere molti vantaggi. Jacobi è salito sul podio l'ultima volta che il circus dei Gran Premi ha affrontato una superficie come questa, quella del Gran Premio della Repubblica Ceca, e non ti manderà fallito a quel prezzo.

Mitch Evans costa solo € 300.000 e questo tenterà molti giocatori. C'è un fatto importante che potrebbe farti guardare altrove: Evans ha totalizzato solo quattordici punti negli ultimi sei round. Anche se non ha gareggiato in molte di queste gare, questo fa da promemoria di quanto siano stati difficili i suoi ultimi due mesi. C'è una possibilità che torni questo fine settimana e combatta immediatamente per il podio, ma non è affatto garantito e firmarlo è comunque un rischio. Lo stesso si potrebbe dire del suo compagno di squadra, Zachary Pichon, ma lui costa solo € 100.000, quindi non farà o distruggerà una squadra.

Ci sono altri due piloti che potrebbero suscitare interesse nella classe MX2. Rene Hofer e Morgan Lesiardo (€ 150.000 ciascuno) hanno la capacità di ottenere molto e di offrire agli giocatori un ritorno decente. Hofer ha dimostrato di poter correre per la top ten al Gran Premio della Repubblica Ceca, il che è un fatto incoraggiante, e Lesiardo ha superato tutte le aspettative nel precedente round in Belgio. Entrambi i piloti sono abbastanza incostanti, quindi chi sa come andranno le cose nei prossimi due giorni? Vale la pena guardare i tempi delle prove e poi provare a prendere una decisione a ragion veduta.

Gioca a Fantasy MX Manager per vincere i vouchers di 24MX. Clicca qui!

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni