Spiegazioni: Sicurezza dei Caschi

· 3 tempo di lettura

Compra caschi da motocross. Clicca qui.

Proteggere la testa mentre si guida è la cosa più importante che si possa fare, ma ci rendiamo conto che i diversi standard che dettano la sicurezza del casco possono essere fonte di confusione. Abbiamo pensato, tenendo presente questo, di fornirti questa semplice guida che risponde ad alcune delle domande che riceviamo regolarmente e che ti aiuterà anche a guidarti nell'acquisto del tuo prossimo casco.

Q1: Standard di Sicurezza?

Ciascuno dei vari standard viene definito dai test di laboratorio per i caschi che corrispondono all'utilizzo previsto. Se un casco può superare i test per uno sport o un'attività, è considerato conforme a tale standard specifico e quindi fornisce un'adeguata protezione da impatto. Attualmente ci sono quattro standard principali, che vengono seguiti dall'industria dei caschi. Per il motocross, e in effetti nei caschi da motociclista in genere, avrai probabilmente notato riferimenti ai seguenti standard: ECE, SNELL, DOT e SHARP. Vale la pena notare che ognuno di questi standard varierà nei requisiti di test e ci sono molte discussioni online su quale sia lo standard migliore.

– Gli standard ECE (Economic Commission for Europe) sono testati in modo indipendente e sono testati sia ad alta che a bassa velocità per capire in che modo il diverso impatto può influenzare le prestazioni del casco.

– Lo standard SNELL è un'organizzazione privata senza fini di lucro, creata nel 1957 per migliorare la sicurezza dei caschi. Offre valutazioni sia per caschi stradali che per quelli da fuoristrada e va oltre gli standard minimi dei governi, rendendosi disponibile per assistere i produttori nello sviluppo del casco offrendo test sui prototipi. Copre una gamma più ampia di test rispetto ad alcuni standard minori ed è considerato uno degli standard più difficili da superare. Pertanto, puoi essere certo che un casco SNELL è uno dei migliori sul mercato.

– Il rating del Dipartimento dei trasporti (DOT) è applicabile ai caschi venduti negli Stati Uniti per uso su strada. Lo standard DOT include una serie di criteri di progettazione specifici a cui i produttori di casco devono attenersi, pertanto i prodotti non devono essere sottoposti a test di terze parti prima della vendita utilizzando la certificazione DOT.

– SHARP è un'iniziativa di informazione dei consumatori lanciata dal Department for Transport (DFT) nel 2007 in seguito a ricerche che hanno rivelato reali differenze nelle prestazioni di sicurezza dei caschi da moto disponibili nel Regno Unito. In questo momento si tratta principalmente di un database basato sugli stradali, ma è in programma l'ampliamento in fuoristrada. È una risorsa utile per il consumatore poiché SHARP pubblica i risultati su una directory facilmente ricercabile sul loro sito web.

Q2: Testare Cosa?

I test variano per ogni standard, ma tutti sono focalizzati su come reagisce il casco quando posto sotto la forza. Una selezione di articoli, che sono testati dai vari standard includono: Forza del cinturino, configurazione della calotta (materiali), test di rotazione per comprendere il movimento della testa nel casco, test di impatto (questi sono generalmente eseguiti sul guscio principale e sulla mentoniera, ma ciascuno degli standard varia e SNELL tende a scegliere dove testare, spesso preferendo testare le aree più deboli del casco), allegando visiera (ove applicabile) e copertura della testa e visibilità (ci sono standard su cui gli elementi della testa devono essere coperti / protetti).

Q3: Look Out!

È necessario assicurarsi che il casco sia certificato da almeno uno degli standard. Questo verrà mostrato nella descrizione del prodotto di solito, ma in caso di dubbio verificare la presenza di un adesivo sul retro del casco o all'interno. Conterrà le lettere sopra (ECE, DOT, SNELL o SHARP). Alcuni caschi ne contengono più di uno, il che è fantastico. In caso di dubbi, è anche possibile consultare il sito Web del produttore che spesso comunica i propri standard di certificazione per ciascun prodotto nella loro gamma.

Q4: Soldi = Più Sicurezza?

Non necessariamente. Alcuni motociclisti possono essere molto superstiziosi riguardo al marchio del casco che indossano e, sebbene sia comprensibile, non sempre significa che siano i migliori sul mercato. Ti consigliamo di guardare sempre l'adesivo di sicurezza sul retro del casco per assicurarti che abbia superato i test pertinenti per il tipo di utilizzo che intendi farne. Non esiste uno standard che sia migliore dell'altro e quindi il miglior casco per te dipende molto dal tipo di incidente nel quale potresti incorrere. Per essere sicuro di essere adeguatamente protetto, ricorda questi due punti chiave:

– Assicurati che il tuo casco abbia un adesivo indicante lo standard di sicurezza

– Assicurati che il tuo casco si adatti correttamente alla tua testa. Molti studi hanno dimostrato che un casco da 200 € correttamente montato supererà quello di un casco da 600 euro mal montato!

Compra caschi da motocross. Clicca qui.

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni