Anatomia di un scrub: Tim Gajser

· 2 tempo di lettura

Compra abbigliamento Honda come Tim Gajser. Clicca qui.

Il recente MXGP della Germania a Teutschenthal ci ha dato l'opportunità di dare un'occhiata alla favolosa "collina" dove Tim Gajser una volta ha fatto questo…

Abbiamo colto l'occasione per dare un'occhiata a Tim scrubbare, in modo che potessimo offrirti questo articolo. La premessa è semplice: tempo in aria? Lento. Tempo a terra con l'acceleratore aperto? Presto. Pertanto lo scrub è una tecnica importante per sfruttare i tempi sul giro più veloci. Ci sono molti modi diversi per scrubbare una moto da cross e dipende principalmente dalle dimensioni del pilota e dall'atletismo, ma i fondamentali rimangono gli stessi. Eccoli:

Step #1: L'Approccio

Invece di saltare, come faresti con un salto tradizionale, la mossa importante è spostare il peso da un lato mantenendo un approccio in linea retta al salto. Il risultato è che le sospensioni posteriori si fletteranno in senso opposto anziché "in su" come farebbero con un salto tradizionale. Avendo la sospensione rimbalzare "fuori" anziché "in su", ti permette di stare più basso sulla rampa del salto, riportando la moto sul piatto più velocemente.

Dove Tim differisce da molti piloti, tuttavia, è il modo in cui riesce presto a prendere aria e iniziare lo scrub. Potete vedere che la moto è completamente in aria due lunghezze di moto prima del salto, permettendogli di stare ancora più in basso all'apice del salto.

Step #2: Mezzaria

Proprio mentre Tim si avvicina al bordo del salto, puoi notare che il manubrio gira e l'anteriore si abbassa. Ciò mantiene l'effetto giroscopico e mantiene la moto girata, permettendoti di stare più vicino alla pista e di far scendere le ruote a terra più velocemente.

Qui puoi vedere chiaramente che il manubrio è quasi completamente bloccato nel punto in cui la moto attraversa il bordo del salto. È importante mantenere il manubrio abbassato fino a quando l'effetto giro non consente alla moto di atterrare correttamente, raddrizzando il manubrio troppo presto può turbare la moto e provocare un "cambio" all'atterraggio.

Noterai che a questo punto la moto di Tim è perfettamente orizzontale nell punto medio del salto. L'anteriore della moto è abbassato, pronto per atterrare, e la postura di Tim è perfettamente allineata per assicurare che la sua testa sia dritta e in grado di giudicare il punto di atterraggio… Tutto a pochi centimetri da terra. Cose davvero impressionanti!

Il resto della sequenza mostra davvero come Tim fa lo scrub, aveva leggermente sovra-sterzato in modo da restare basso ma a causa della forte caduta sul pianerottolo deve compensare leggermente e girare il manubrio nella direzione opposta, assicurandosi che il suo contatto con l'atterraggio sia dritto e che possa quindi attaccare alla curva successivo.

Compra abbigliamento Honda come Tim Gajser. Clicca qui.

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni