JWR Report: MXGP di Francia

· 3 tempo di lettura

Compra un cavalletto ProWorks come quello del team JWR Yamaha Racing. Clicca qui.

La tenda JWR Yamaha Racing era piena di talenti nel Gran Premio di Francia, tenutosi a St. Jean d'Angely, con Tim Edberg che si è unito ai suoi compagni di squadra per inseguire il successo nella classe EMX250. Durante la tappa francese Vsevolod Brylyakov, Kevin Strijbos e Anton Gole hanno cercato di fare ulteriori progressi nella classe regina, correndo il settimo round del Campionato del Mondo FIM di Motocross 2019.

Kevin Strijbos è stato il pilota JWR Yamaha Racing meglio piazzato nelle qualifiche del sabato, quando ha chiuso al sedicesimo posto. E' stato un risultato positivo che è stato replicato nella prima manche della domenica, aggiungendo alcuni punti al suo totale di campionato con un diciottesimo. La seconda manche è stata un enorme balzo in avanti, poiché ha utilizzato tutta la potenza della sua YZ450F per completare il primo giro in ottava posizione e poi ha mantenuto la posizione per molto tempo. Ha poi terminato decimo, che è stato il traguardo migliore della stagione e lo ha piazzato al quattordicesimo posto in classifica generale al Gran Premio di Francia.

Anton Gole ha avuto una giornata consistente ed è stato sempre al vertice dei punti ogni volta. Un ventesimo posto in gara uno è stato un altro grande passo avanti per il pilota svedese, ma ha perso punti nella seconda manche. In gara due ha terminato ventiquattresimo. L'unico punto conquistato in Francia è stato abbastanza per metterlo al ventiduesimo posto nella classifica di giornata e lo ha anche aiutato a salire in ventisettesima posizione nella classifica attuale, quindi sono stati fatti dei progressi.

A differenza dei suoi compagni di classe, Vsevolod Brylyakov non è riuscito ad ottenere punti nel Gran Premio di Francia. Una strano problema tecnico ha fermato la sua carica verso la top ten della prima manche, il che è stato un vero peccato, e nel secondo incontro ha avuto un problema con pilota caduto e ha dovuto faticare molto per tornare tra i primi venti, ma ha potuto ottenere solo il ventiseiesimo posto in gara. Brylyakov è ancora ventiduesimo nella classifica di campionato, dopo il settimo dei diciotto round.

Tim Edberg ha vissuto un weekend difficile nella categoria EMX250, in quanto un incidente in gara uno lo ha lasciato nel senza punti. Anche se ne ha avuti cinque nel suo gomito sabato sera, il che non era l'ideale. Si è comunque schierato per la seconda gara e ha cercato disperatamente di prendere alcuni punti, ma l'infortunio non gli ha lasciato altra scelta che ritirarsi presto. Edberg è ventiduesimo nella classifica del campionato EMX250.

Il prossimo round della serie SVEMO Motocross è ora una priorità per il team JWR Yamaha Racing, in quanto l'evento si svolgerà a Uddevalla la prossima settimana. Il Campionato del Mondo FIM di Motocross 2019 riprenderà tra due settimane.

Kevin Strijbos: "La prima manche non è andata molto bene. Ho avuto una partenza decente ma, quando ero a metà gruppo, mi sono irrigidito e stressato molto. Dopo cinque o sei giri ho iniziato a guidare un po' meglio, ma ho ottenuto solo il diciottesimo posto. Nella seconda manche sono partito davvero bene, circa ottavo, quindi ho spinto molto per rimanere con i ragazzi e sono arrivato decimo. Sono stato molto contento del risultato, considerando che non mi piace davvero la pista e il modo in cui le cose sono andate negli ultimi due mesi. Prendiamo i lati positivi e passiamo alla Russia."

Anton Gole: "Ero abbastanza contento della mia guida nella prima manche. Ho avuto una brutta partenza, ma a parte questo è andata bene e ho concluso ventesimo. La seconda gara è stata dura. La mia guida andava bene, ma avrei dovuto essere più aggressivo e attaccare un po' di più. Sono in buona salute e motivato a tornare più forte al prossimo round."

Vsevolod Brylyakov: "Il fine settimana è stato abbastanza difficile per me. Non riuscivo davvero a trovare il ritmo o sentirmi a mio agio sulla moto. La prima manche è iniziata bene e ho avuto una buona velocità, ma poi i problemi tecnici mi hanno costretto a fermarmi. Ho fatto una buona partenza nella seconda manche, ma poi sono rimasto bloccato in un incidente con altri ragazzi ed ero davvero bloccato lì. Dopo di ciò non sono riuscito a trovare alcuna velocità e non ho potuto ottenere il risultato che avrei voluto. Sono frustrato, ovviamente, ma ho bisogno di riorganizzarmi e lavorare ora prima del turno svedese e del MXGP della Russia."

Compra un cavalletto ProWorks come quello del team JWR Yamaha Racing. Clicca qui.

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni